Dicono di noi

www.trivago.it

Questa è, secondo me, ma non sono sola, la migliore pizzeria con forno a legna che esista al mondo [...] Chi è Mastro Titta?  Mastro Titta, quello vero, era un boia pontificio e la casa dove alloggiava, quando era a Civitavecchia, è l'attuale sede della prima pizzeria di questo giovane talento (in città chiamato anche Re Mida, in quanto quello che tocca si tramuta in oro), da qui il nome; ma perché è così bravo il novello Mastro Titta?  perché è molto scrupoloso, è lui stesso che sceglie tutte le mattine, al mercato, gli ingredienti delle pizze e il pesce, e il martedì, quando le pizzerie sono chiuse, è pronto anche ad andare lontano, per trovare qualche ingrediente un più particolare, sempre di alta qualità.

 

Il problema reale, e unico, di queste pizzerie sono le file, se non si ha voglia di farle, bisogna andarci a far merenda, o cenare presto, andare lì prima delle h.20.

La pizzeria Oltremare si trova nella zona più bella della città, così bella che il degrado dei poveri teppisti, e dell'insensibilità comunale, non riesce a scalfirla del tutto, la zona è quella del Pirgo, una volta La Spiaggia di Civitavecchia, oggi solo una passeggiata, ma la speranza non è del tutto abbandonata, basterebbe una piccola bonifica, e la balneazione potrebbe riprendere. Incastonato in questo gioiello c'è questa brillante pizzeria, in cui, superata la fila, ci si accomoda all'interno, in uno strano ambiente, pittoresco, oppure in veranda, tra le piante di pomodori San Marzano, e si riceve un menu e una carta da riempire: dal menu si sceglie il tipo di pizza, e si segna il numero corrispondente su un disegno della pizza divisa a fette, in questo modo le pizze saranno farcite in più modi, classici o estrosi, manca solo la pizza con l'ananas.

[...] Tra i dessert ci sono il tiramisù del Mastro e la focaccia con la Nutella, ma io non ci sono arrivata.... L'unico modo di evitare la fila è andare prima delle h.20, alle 20 in punto scatta il servizio dell'annota nome, per dare un ordine alla fila lunghissima, a estate inoltrata la fila rimane lunga fino a mezzanotte!!!!

Oppure si può prendere la pizza al bancone e mangiarla ai tavolacci o sulle panchine del Pirgo

 

Leggi qui l'intero articolo

 

 


 

 

www.ilpirgo.org

Da qualche tempo i conoscitori della buona pizza non solo locali, ma di Roma e del territorio hanno scoperto un indirizzo speciale dove gustare prelibatezze e non ne fanno un segreto. Speciale perché ha arricchito lo scenario gastronomico della città con un’offerta d’eccezione:

- è in riva al mare ma funziona molto bene anche in pieno inverno,

- è una pizzeria informale e accogliente, ma è molto curata ed interessante,

- la pizza è “su misura” e si mangia con le mani, ma è raccomandata dalla Condotta SlowFood,

- si entra per la pizza, ma gli affettati ed i piatti di mare sono ricercatezze di alta qualità,

- si difende la tradizione, ma si offre la connessione WiFi® gratuita ai clienti.

Il punto di forza è la pizza. Fabio, patron già famoso per il successo della pizzeria Mastro Titta, è sempre disponibile, simpatico con i clienti, ma rigorosissimo con i suoi fornitori, con i collaboratori e con il prodotto che và in tavola, e la differenza si sente tutta.

 

Leggi qui l'intero articolo.